+

Ancora Milano… ma non solo!

Gentile Collezionista, abbiamo ampliato la nostra offerta online con del nuovo materiale che speriamo sarà di Suo interesse.

Per la zecca milanese offriamo un nucleo che va dall’epoca viscontea al dominio austriaco e che illustriamo brevemente di seguito.

L’epoca medievale è rappresentata da un denaro di Gian Galeazzo Visconti e da un raro bissolo degli usurpatori Gian Carlo ed Estore, che dominarono la citta per un solo mese, nel 1412.

Appartenenti al pieno periodo rinascimentale sono invece i due testoni di Galeazzo Maria Sforza, offerti in due differenti varietà. Proponiamo infatti, oltre alla variante più comune con epigrafia GALEAZ, il testone cosiddetto “con Z gotica” (epigrafia GALEA3): una moneta di grande rarità e che probabilmente costituì la primissima emissione di questo nominale, con appunto la lettera Z ancora in stile gotico anzichè romano. Nelle nostre ricerche abbiamo reperito pochissimi esemplari con tale particolarità, tutti provenienti dal medesimo conio di diritto e mai di grande conservazione.

Meno rara è appunto l’altra varietà di testone, l’esemplare da noi offerto presenta comunque una piacevole patina ed una buona ricchezza di dettagli soprattutto al rovescio.

Conclude l’epoca sforzesca il bellissimo grosso da 10 soldi di Francesco II, con la rappresentazione dell’impresa del semprevivo ed il motto tedesco MIT ZAIT (col tempo), una tipologia iconica della monetazione milanese del periodo e di grande fascino.

La dominazione spagnola è rappresentata da una moneta “del popolo” di estrema rarità, il quattrino di Filippo III con data 1601 (millesimo riportato R/4 nei testi di riferimento). A titolo di curiosità, ricordiamo che il quattrino di Filippo III fu la prima moneta coniata in puro rame dalla zecca di Milano.

Per il periodo di governo austriaco proponiamo due monete delle medesima sovrana, Maria Teresa d’Asburgo, appartenenti però a due periodi ben distinti per quanto concerne l’operato della zecca.

Appartiene infatti alla “vecchia monetazione” il 5 soldi in alta conservazione del 1758, una moneta veramente difficile da reperire in questa qualità.

La ” nuova monetazione” è invece rappresentata da un magnifico scudo datato 1768, una moneta di grande modulo con una freschezza del metallo davvero notevole per la tipologia. In particolare troviamo che il rovescio sia maestoso nella sua studiata semplicità.

Concludiamo questa offerta con due monete di altre zecche. Di buona conservazione è il grosso di Gian Giacomo Trivulzio battuto a Mesocco, con al diritto lo stemma del casato ed al rovescio San Giorgio nell’atto di trafiggere il drago. Per la zecca di Napoli invece offriamo una rarissima moneta del vicereame: la pubblica di Filippo IV con la spezzatura di legenda PVBL || ICA, conosciuta in pochi esemplari.


Questi ed altri esemplari, accompagnati da descrizioni e prezzo di vendita, sono visionabili nei nostri listini a prezzi segnati:

Ricordiamo che siamo sempre interessati a valutare pezzi singoli o intere collezioni da inserire nei nostri listini. Offriamo un servizio discreto e professionale, con valutazioni allineate col mercato e discusse col Conferente per una massima trasparenza. Contatti

+

Qualche nuovo arrivo milanese

Gentile Collezionista, abbiamo aggiunto qualche esemplare di sicuro impatto visivo al nostro listino di monete di Milano.

Per il periodo visconteo e sforzesco proponiamo un grosso da 2 soldi di Filippo Maria Visconti con un magnifico ritratto di S. Ambrogio, ricco di dettagli. Sempre il Santo patrono è protagonista, con una raffigurazione assolutamente vigorosa, nel grosso da 5 soldi coniato durante la reggenza di Ludovico il Moro tutore del nipote Gian Galeazzo Maria Sforza.

Sempre per il periodo rinascimentale offriamo un mezzo testone di Galeazzo Maria Sforza, in conservazione ottimale per la tipologia, di largo modulo e con una splendida patina riposata.

Appartenenti invece al periodo della dominazione austriaca sono la lira 1786 di Giuseppe II, corredata da un cartellino “vintage” della storica ditta Varesi, il 3 centesimi 1834 (R/2, il millesimo più raro per questa tipologia) e un magnifico 20 kreuzer 1831 – dai fondi speculari – entrambi di Francesco I d’Asburgo – Lorena.

Vogliamo infine portare la Sua attenzione alle nuove pagine Archivio, che permettono di alleggerire i listini del materiale ancora disponibile senza però perdere lo storico delle vendite effettuate sul nostro sito. Tutte le monete vendute verranno infatti man mano aggiunte alle pagine Archivio, con le foto e le descrizioni con cui erano state da noi presentate, al fine di poter essere reperite agevolmente in futuro per studi, ricerche o confronti.


Questi ed altri esemplari, accompagnati da descrizioni e prezzo di vendita, sono visionabili nei nostri listini a prezzi segnati:

Ricordiamo che siamo sempre interessati a valutare pezzi singoli o intere collezioni da inserire nei nostri listini. Offriamo un servizio discreto e professionale, con valutazioni allineate col mercato e discusse col Conferente per una massima trasparenza. Contatti

+

Dopo la pausa estiva…

Gentile Collezionista, dopo una breve pausa estiva aggiungiamo ancora qualche esemplare ai nostri listini online.

Certamente apprezzabile per l’ottima conservazione è un grosso da due soldi coniato a Milano durante la signoria congiunta di Giovanni e Luchino Visconti (1339 – 1349). Moneta difficile da reperire in ottimale stato di conservazione, l’esemplare da noi proposto presenta un tondello integro ed i fondi parzialmente speculari.

Altro esemplare di grande fascino è il ducato coniato nel 1693 a Napoli, durante il regno di Carlo II di Spagna. La finezza dell’incisione viene esaltata da una splendida patina iridescente da monetiere, che non offusca minimamente la brillantezza dei fondi.

Anche per le monete in mistura proponiamo degli esemplari in buona conservazione, come il denaro della Repubblica Ambrosiana del 1447 – 1450 e la terlina coniata nel capoluogo lombardo durante la dominazione di Carlo V.

Sempre tra i moduli minori figura un denaro coniato da Azzone Visconti nel suo periodo di dominazione sulla città di Como, tipologia di chiara imitazione del ben più comune prototipo milanese.

Concludiamo con due grandi rarità, entrambe appartenenti a quel periodo di storia milanese che viene comunemente definito col termine di “Età Comunale”.

Forse una delle monete più iconografiche della zecca meneghina è l’ambrogino, da noi proposto nella varietà estremamente rara con due piccole croci ai lati della testa del Santo. Teniamo a far notare come il volto di S. Ambrogio in questa emissione sia di stile diverso da quello degli altri ambrogini piccoli, mentre possono essere ravvisate similitudini con la raffigurazione impressa sul grosso da due soldi di Enrico VII di Lussemburgo.

Infine presentiamo una varietà inedita di una tipologia di esimia rarità: il denaro imperiale leggermente scodellato coniato a Milano successivamente allo spostamento della zecca presso il borgo di Nosedo. Per tale tipologia, sempre mal coniata, sono noti in letteratura esemplari con al diritto nessun simbolo di emissione oppure due cunei. Nel presente esemplare sono invece presenti un cuneo tra la T e la I ed un cuneo terminante con globetto all’estremità tra la P e la I.

Abbiamo prudenzialmente indicato la rarità del presente esemplare come “Varietà inedita di una tipologia di esimia rarità”, nonostante a seguito delle nostre ricerche questo esemplare sia risultato unico.


Questi ed altri esemplari, accompagnati da descrizioni e prezzo di vendita, sono visionabili nei nostri listini a prezzi segnati:


Ricordiamo che siamo sempre interessati a valutare pezzi singoli o intere collezioni da inserire nei nostri listini. Offriamo un servizio discreto e professionale, con valutazioni allineate col mercato e discusse col Conferente per una massima trasparenza. Contatti

+

Da Carlo Magno a Carlo V

Gentile Collezionista, visto il successo delle nostre scorse offerte di monete milanesi abbiamo aggiunto al nostro stock qualche pezzo che, speriamo, potrà aggiungere carattere alla Sua raccolta.

continua a leggere
+ Francesco II crocione Milano

Benvenuto

Gentile Collezionista, benvenuto sul sito della Rimoldi Numismatica.

Desideriamo presentare i primi inserimenti nel nostro negozio online soffermandoci su alcuni pezzi particolari.

Continua a leggere