Da Carlo V alla chiusura della zecca

Carlo V (1535 – 1554)


Sesino. D/ CAROLVS DI FA CLE – Aquila bicipite coronata. R/ ROMANOR IMPERATOR – Croce fiorata. 1,14 g. Crippa 22.

q.BB

50 €


Filippo II (1554 – 1598)


Terlina del Donum Dei. D/ (rosetta) PH(…)EX(…)ED DVX – Campo inquartato con l’aquila e la biscia. R/ DONVM DEI 1593 – L’Abbondanza, seduta a sinistra con cornucopia. Crippa 52/A (R/3).

Rarissimo. q.BB

85 €


Filippo III (1598 – 1621)

Ducatone 1608 con stemma esagonale. D/ PHILIPP III REX HISPANI – Busto a destra radiato, con colletto pieghettato e corazza con spallaccio ornato da maschera leonina. Sul petto, maschera ed il collare del Toson d’Oro. Sotto la spalla, la data 1608 a cifre piccole. R/ MEDIOLANI – DVX ET C – Stemma esagonale coronato, ornato da volute ed inquartato con l’aquila (ad ali spiegate) e la biscia. 31,68 g. Crippa 8/F (R/4).

Estremamente raro. Esemplare di grande fascino e stile, BB/q.SPL

Venduto


Denaro da soldi 100 1607. D/ PHILIPPVS III REX HISPA – Busto a destra, a testa nuda, corazzato, con goletta increspata e collare del Toson d’Oro. Sotto la spalla, la data 1607. R/ MEDIOLAN – DVX ET C – Stemma coronato ed ornato da volute, inquartato con le armi di Spagna e caricato dello scudo di Milano. All’esergo, il valore 100. Crippa 10/D (R/3).

Rarissimo. Alcune screpolature, MB/q.BB

650 €


Napoleone I Bonaparte (progetti per la monetazione del Regno d’Italia, 1806 – 1807)


Progetto del 3 centesimi 1806. D/ NAPOLEONE IMPERATORE E RE – Testa nuda a sinistra. Sotto, la data 1806 e l’iniziale M. R/ REGNO D’ITALIA – Corona radiata. In basso, 3 CENTESIMI. Contorno con stellette in rilievo. Crippa 10/A (R/4).

Estremamente raro. Doppia battitura e qualche graffio di conio al diritto, q.FDC

720 €